Programmazione di classe


Obiettivi e metodologia condivisi da tutti i docenti del Consiglio

Obiettivi comportamentali a breve termine

Essere in grado di:

  • Relazionarsi con i compagni, i docenti ed il personale ATA in modo corretto
  • Intervenire in una discussione in modo ordinato e produttivo
  • Partecipare al lavoro in modo propositivo
  • Essere rispettoso delle regole
  • Essere puntuale nelle consegne
  • Essere disponibile al confronto e al lavoro di gruppo
  • Accettare e rispettare il diverso da sé

Obiettivi cognitivi e metacognitivi

Acquisire un metodo di studio efficace:

  • Saper prendere appunti
  • Saper pianificare lo studio a casa
  • Saper identificare le caratteristiche dei compiti da svolgere (loro finalità, grado di difficoltà ecc.)
  • Saper distinguere le informazioni principali da quelle secondarie
  • Saper sfruttare fonti extrascolastiche per la raccolta di informazioni
  • Sviluppare capacità logiche
  • Cogliere analogie, differenze e correlazioni
  • Sviluppare le abilità di analisi e interpretazione dei testi
  • Sviluppare le abilità di sintesi
  • Sviluppare capacità comunicative
  • Comunicare in modo chiaro, ordinato e coerente sia nelle forma scritta,sia in quella orale
  • Fare propria la terminologia di ciascuna disciplina
  • Acquisire la consapevolezza del valore formativo dello studio
  • Saper analizzare gli errori commessi per imparare ad utilizzarli come risorsa per l’apprendimento

Competenze trasversali

  • Imparare ad imparare
  • Progettare
  • Comunicare
  • Collaborare
  • Agire in modo autonomo e responsabile
  • Risolvere problemi
  • Individuare collegamenti e relazioni
  • Acquisire ed interpretare le informazioni
  • Rispettare le scadenze
  • Essere consapevole dei propri punti di forza o debolezza riguardo alla capacità di apprendimento

Competenze di base (biennio)

Asse dei linguaggi

    • Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l’interazione comunicativa verbale nei vari contesti
    • Leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo
    • Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi
    • Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi
    • Utilizzare gli strumenti fondamentali per una fruizione consapevole del patrimonio artistico e letterario
    • Utilizzare e produrre testi multimediali

Asse matematico

    • Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo matematico ed algebrico,rappresentandole anche sotto forma grafica
    • Confrontare ed analizzare figure geometriche, individuando invarianti e relazioni
    • Individuare le strategie appropriate per la soluzione dei problemi
    • Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi anche con l’ausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e le potenzialità offerte da applicazioni specifiche di tipo informatico
    • Osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturaleartificiale e riconoscere nelle varie forme i concetti di sistema e di complessità
    • Analizzare qualitativamente e quantitativamente fenomeni legati alle trasformazioni di energia a partire dall’esperienza
    • Essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate

Asse storico-sociale

  • Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e in una dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culturali
  • Collocare l’esperienza personale in sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dell’ambiente
  • Riconoscere le caratteristiche essenziali del sistema socio economico per orientarsi nel tessuto produttivo del proprio territorio

Obiettivi didattici

  • Consolidare i prerequisiti
  • Promuovere la conoscenza graduale delle discipline
  • Promuovere la capacità di individuare analogie e differenze tra i vari impianti disciplinari

Obiettivi educativi

  • Educare alla riflessione, al senso critico e all’autonomia di giudizio
  • Educare al confronto e all’apertura al dialogo tra culture diverse
  • Educare al rispetto per l’ambiente, sviluppando una coscienza ecologica
  • Sensibilizzare alla prevenzione nei confronti di droga,AIDS,alcolismo e tabagismo

Valutazione

  • Diagnostica
  • Formativa
  • Sommativa
  • Prove di verifica
  • Colloqui
  • Questionari, prove strutturate e semistrutturate,quesiti a risposta multipla, risposta breve, completamento
  • Relazioni, ricerche
  • Elementi per la valutazione
  • Progressi rispetto alla situazione di partenza
  • Impegno
  • Partecipazione
  • Efficacia del metodo di studio
  • Realizzazione degli obiettivi programmati per le singole discipline (dipartimenti, CdC )
  • Risultati prove d’ingresso
  • Interventi degli alunni
  • Osservazione sistematica degli insegnanti

Quadro complessivo dal punto di vista:

  • Cognitivo
  • Comportamentale (grado di motivazione, atteggiamento collaborativo,competenza relazionale, livello di integrazione, rispetto delle regole
  • Attività che si intendono attivare per colmare le lacune rilevate
  • Recupero prerequisiti
  • Consolidamento delle competenze disciplinari di base

 

ISTITUTO PROFESSIONALE

Nell’allegato A, (di cui all’articolo 2, comma 2 del Decreto Legislativo del 13 Aprile 2017, n.61), si legge che il P.E.Cu.P  “si basa su una dimensione connotata da uno stretto raccordo della scuola con il mondo del lavoro e delle professioni, ispirato ai modelli duali di apprendimento promossi dall’UE per intrecciare istruzione, formazione e lavoro…. e da una personalizzazione dei percorsi resa riconoscibile e comunicabile dal Progetto formativo individuale, idonea a consentire a tutti gli studenti di rafforzare e innalzare le proprie competenze chiave di cittadinanza…. e,nel contempo, avere migliori prospettive di occupabilità.”

“I percorsi di istruzione professionale hanno l’obiettivo di far acquisire agli studenti competenze basate sull’integrazione tra i saperi tecnico-professionali e i saperi linguistici e storico-sociali, da esercitare nei diversi contesti operativi di riferimento.”

A conclusione dei percorsi di I.P:, gli studenti sono in grado di:

  • agire in riferimento ad un sistema di valori, coerenti con i principi della Costituzione, in base ai quali essere in grado di valutare fatti e orientare i propri comportamenti personali, sociali e professionali;
  • utilizzare gli strumenti culturali e metodologici acquisiti per porsi con atteggiamento razionale, critico, creativo e responsabile nei confronti della realtà, dei suoi fenomeni e dei suoi problemi;
  • utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti: sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici e professionali;
  • riconoscere gli aspetti geografici, ecologici, territoriali, dell’ambiente naturale ed antropico, le connessioni con le strutture demografiche, economiche, sociali, culturali e le trasformazioni intervenute nel corso del tempo;
  • stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in una prospettiva interculturale, sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro;
  • utilizzare i linguaggi settoriali delle lingue straniere previste dai percorsi di studio per interagire in diversi ambiti e contesti di studio e di lavoro;
  • riconoscere il valore e le potenzialità dei beni artistici e ambientali;
  • individuare ed utilizzare le moderne forme di comunicazione visiva, multimediale e digitale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete;
  • utilizzare le reti e gli strumenti informatici per l’accesso ai web e ai social nelle attività di studio, ricerca e approfondimento;
  • riconoscere i principali aspetti comunicativi, culturali e relazionali dell’espressività corporea ed esercitare in modo efficace la pratica sportiva per il benessere individuale e collettivo;
  • comprendere e utilizzare i principali concetti relativi all’economia, all’organizzazione, allo svolgimento dei processi produttivi e dei servizi;
  • utilizzare i concetti e i fondamentali strumenti degli assi culturali per comprendere la realtà ed operare in campi applicativi;
  • padroneggiare l’uso di strumenti tecnologici con particolare attenzione alla sicurezza e alla tutela della salute nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell’ambiente e del territorio;
  • individuare i problemi attinenti al proprio ambito di competenza e impegnarsi nella loro soluzione collaborando efficacemente con gli altri;
  • utilizzare strategie orientate al risultato, al lavoro per obiettivi e alla necessità di assumere responsabilità nel rispetto dell’eticae della deontologia professionale;
  • compiere scelte autonomein relazione ai propri percorsi di studio e di lavoro ;
  • partecipare attivamente alla vita sociale e culturale a livello locale, nazionale e comunitario;
  • acquisire gli strumenti per la ricerca attiva del lavoro o di opportunità formative;
  • valutare le proprie capacità, i propri interessi e le proprie aspirazioni (bilancio di competenze) anche nei confronti del lavoro e di un ruolo professionale specifico;
  • riconoscere i cambiamenti intervenuti nel sistema della formazione e del mercato del lavoro;
  • sviluppare competenze metodologiche finalizzate alla presa di decisione e all’elaborazione di un piano d’azione per l’inserimento nel mondo del lavoro;
  • individuare ed utilizzare le tecnologie dell’automazione industriale e della robotica 4.0;
  • conoscere ed utilizzare tecnologie innovative applicabili alla manifatture e all’artigianato;
  • padroneggiare l’uso di strumenti tecnologico-digitali.

Metodi didattici

  • Molteplicità di strategie tra loro integrate
  • Approccio induttivo e deduttivo
  • Didattica breve
  • Didattica modulare
  • Lezione frontale
  • Cooperative learning-attività di gruppo
  • Tutoring-esercitazioni a coppia
  • Attività di laboratorio
  • Problem solving
  • Uso di tecnologie informatiche

Strumenti

Libri di testo, dispense, fotocopie, giornali e riviste, aula multimediale, laboratori, videoproiettore o lettore DVD

 

LICEO SCIENTIFICO
Lo studio della lingua e della cultura straniera deve procedere lungo due assi fondamentali tra loro interrelati: lo sviluppo di competenze linguistico-comunicative e lo sviluppo di conoscenze relative all’universo culturale legato alla lingua di riferimento. Come traguardo dell’intero percorso liceale si pone il raggiungimento di un livello di padronanza riconducibile almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue. A tal fine, durante il percorso liceale lo studente acquisisce capacità di:

  •  comprensione di testi orali e scritti inerenti a tematiche di interesse sia personale sia scolastico
    (ambito letterario, artistico, musicale, scientifico, sociale, economico);
  • produzione di testi orali e scritti per riferire fatti, descrivere situazioni, argomentare e sostenere
    opinioni;
  •  interazione nella lingua straniera in maniera adeguata sia agli interlocutori sia al contesto;
  • analisi e interpretazione di aspetti relativi alla cultura dei paesi di cui si parla la lingua, con
    attenzione a tematiche comuni a più discipline.

Il valore aggiunto è costituito dall’uso consapevole di strategie comunicative efficaci e dalla riflessione sul sistema e sugli usi linguistici, nonché sui fenomeni culturali. Si realizzeranno inoltre con l’opportuna gradualità anche esperienze d’uso della lingua straniera per la comprensione e rielaborazione orale e scritta di contenuti di discipline non linguistiche. Il percorso formativo prevede l’utilizzo costante della lingua straniera. Ciò consentirà agli studenti di fare esperienze condivise, sia di comunicazione linguistica, sia di comprensione della cultura straniera in un’ottica interculturale. Fondamentale è perciò lo sviluppo della consapevolezza di analogie e differenze culturali, indispensabile nel contatto con culture altre, anche all’interno del nostro paese. Scambi virtuali e in presenza, visite e soggiorni di studio anche individuali, stage formativi in Italia o all’estero (in realtà culturali, sociali, produttive, professionali) potranno essere integrati nel percorso liceale.

 

LICEO LINGUISTICO
“Il percorso del liceo linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità, a maturare le competenze necessarie per acquisire la padronanza comunicativa di tre lingue, oltre l’italiano e per comprendere criticamente l’identità storica e culturale di tradizioni e civiltà diverse” (art. 6 comma 1).
Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno:

  • avere acquisito in due lingue moderne strutture, modalità e competenze comunicative
    corrispondenti almeno al Livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
  • avere acquisito in una terza lingua moderna strutture, modalità e competenze comunicative
    corrispondenti almeno al Livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
  • saper comunicare in tre lingue moderne in vari contesti sociali e in situazioni professionali
    utilizzando diverse forme testuali;
  • riconoscere in un’ottica comparativa gli elementi strutturali caratterizzanti le lingue studiate ed
    essere in grado di passare agevolmente da un sistema linguistico all’altro;
  • essere in grado di affrontare in lingua diversa dall’italiano specifici contenuti disciplinari; gli alunni
    come cittadini rispettosi, con spirito critico e capacità di scelta;
  • conoscere le principali caratteristiche culturali dei paesi di cui si è studiata la lingua, attraverso lo
    studio e l’analisi di opere letterarie, estetiche, visive, musicali, cinematografiche, delle linee
    fondamentali della loro storia e delle loro tradizioni;
  • sapersi confrontare con la cultura degli altri popoli, avvalendosi delle occasioni di contatto e di
    scambio.